Storia

Un nuovo inizio

inaugurazione convivio

Ciao, ti diamo il benvenuto al Convivio di Villa Guidini, il nostro piccolo bar-ristorante inserito nella meravigliosa cornice della settecentesca Villa Guidini di Zero Branco.  Abbiamo tagliato il nastro il 27 ottobre 2018, alla presenza delle autorità comunali e tantissime persone, con la voglia di contribuire insieme a una rinascita della Villa e del suo parco, intesi come luogo concretamente fruibile e confortevole per tutti.

Ci siamo da sempre occupati di attività legate alla musica, al teatro, all’organizzazione di eventi culturali, mettendo in comunicazione persone provenienti dagli ambiti più diversi e creando costruzioni “meravigliose” per rendere più significativa e di valore la nostra vita e quella delle persone con cui entriamo in contatto giornalmente.  Da qui l’idea de “Il Convivio di Villa Guidini”, un luogo simbolico ma tangibile, dove trascorrere insieme agli altri momenti indimenticabili, scambiando idee, progettando possibili futuri immaginabili, condividendo la tavola e i piatti che proponiamo.


Notizie storiche su Villa Guidini

Una villa ricca di storia, la cui costruzione risale agli inizi del Settecento ad opera della famiglia veneziana dei Dente, famiglia che aveva accumulato notevoli risorse attraverso il commercio di biave e panni di lana. Una tradizione diffusa, quella di “villeggiare”, da parte dei cittadini veneziani; villeggiavano in campagna non solo i più noti e ricchi patrizi veneziani, ma anche coloro che appartenevano a famiglie meno titolate del panorama sociale della Serenissima.

L’edificio si erge su un parco con una facciata di forma allungata, con parti più piccole accorpate rispetto al corpo principale centrale più voluminoso. Di grande attrattiva artistica è l’oratorio dedicato a sant’Ignazio di Loyola, consacrato nel 1712. Al suo interno numerosi stucchi realizzati dall’artista asolano Giovanni Bittante, che aveva già prestato la sua opera all’interno della chiesa di Zero Branco nel 1779. Ancora oggi, nel mese di maggio, dedicato alla Madonna, un piccolo gruppo di devoti si riunisce in questa piccola cappella per recitare il rosario. Successivamente la villa divenne proprietà della famiglia Guidini, in un arco di tempo compreso tra il 1839 del 1841; molto probabilmente la fortuna nella famiglia Dente era declinata progressivamente, fino all’acquisto da parte dell’ingegnere svizzero Giovan Battista Guidini. Alla morte di quest’ultimo la villa fu donata all’Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Venezia, prima di essere annessa al patrimonio comunale.

Solo con numerosi interventi di manutenzione da parte del Comune di Zero Branco si è potuto evitare uno stato di degrado. Oggi la villa è sede di diverse Associazioni del territorio e ospita un centro culturale permanente. La vecchia Barchessa è sede della Biblioteca Comunale e del Teatro intitolato allo scrittore Giovanni Comisso. Qui hanno luogo le più diverse manifestazioni a carattere culturale a cura del Comune di Zero Branco, tra cui rassegne concertistiche e una vera e propria stagione teatrale, che attrae ogni anno numerosissimi spettatori.

Stemma famiglia Guidini
Stemma famiglia Guidini
Sala grande Consiliare
Sala grande Consiliare
Sala ricevimenti
Sala ricevimenti
Interno conviviale
Interno conviviale
Piume di pavone ornamentali
Piume di pavone ornamentali
Facciata esterna
Facciata esterna
Spazio esterno bar
Spazio esterno bar
Festa in Villa
Festa in Villa
Villa Guidini al crepuscolo
Villa Guidini al crepuscolo
Fontana di Villa Guidini
Fontana di Villa Guidini
Ingresso
Ingresso
Esterno bar momento conviviale
Esterno bar momento conviviale
Esterno bar
Esterno bar
Esterno bar B
Esterno bar B
Logo pavone dipinto a mano
Logo pavone dipinto a mano
Preparazione per banchetto
Preparazione per banchetto
Interno
Interno
Le colonne storiche della stalla in Villa Guidini
Le colonne storiche della stalla in Villa Guidini
La nostra insegna
La nostra insegna
Segni del passato in Villa
Segni del passato in Villa
La nostra sala musica
La nostra sala musica
Musica e arte in Villa
Musica e arte in Villa
Effetti di luce e ombre in sala
Effetti di luce e ombre in sala
Atmosfera di luce
Atmosfera di luce
A lume di candela
A lume di candela
La nostra lampada di terracotta
La nostra lampada di terracotta
Scorci del giardino esterno dal piano superiore
Scorci del giardino esterno dal piano superiore
Fiocco della fortuna
Fiocco della fortuna
DJ set
DJ set
Spazio giochi per i bambini al piano superiore
Spazio giochi per i bambini al piano superiore
Il nostro teatrino per gli spettacoli dedicati ai più piccoli
Il nostro teatrino per gli spettacoli dedicati ai più piccoli
Uno spazio per i nostri corsi di musica e la lettura
Uno spazio per i nostri corsi di musica e la lettura
Cena privata in spazio riservato esclusivo
Cena privata in spazio riservato esclusivo
Pranzo al piano superiore esclusivo
Pranzo al piano superiore esclusivo

Il parco secolare di Villa Guidini

Un parco secolare quello di Villa Guidini, dove rimanere incantati. Alberi che mutano i colori con il cambiare delle stagioni, suoni di varie specie di uccelli, il “paululare” dei pavoni in libertà. La grande magnolia secolare a testimoniare lo scorrere della vita sin dal 1700, piante di glicine colorato e profumato in primavera. Nei mesi di maggio e giugno i visitatori sono letteralmente abbracciati dal profumo intenso dei fiori di magnolia. Il viale centrale di fronte alla facciata della villa sembra riportare il visitatore al tempo che fu. Chi viene nel parco di Villa Guidini viene per fare una passeggiata all’aria aperta, immerso nella bellezza naturale di pregiate varietà di piante nobili. All’interno del piccolo circolo di acqua naturale, si offre alla vista del visitatore l’Opera di Enrico Benetta “ poesia d’acqua, omaggio a Giovanni Commisso”, una installazione acciaio cor-ten e mirror, ricollocata nel parco di Villa Guidini nel 2016.

Anche in autunno i caldi colori del giallo e del rosso degli alberi, rendono molto attraente questo posto. Cosa fare nel parco? Nella bella stagione gran parte della zona verde è fruibile dalle famiglie o gruppi per pic-nic all’aperto e per i bambini c’è molto spazio dove correre o giocare ( ci sono scivoli e giostrine). E per gli adulti? Tanto, tanto relax o “ciacoe”! Volendo, se siete appassionati sportivi, è possibile fare una partita a tennis presso il circolo tennis ( campi coperti e scoperti) oppure tirare con l’arco. L’associazione degli arcieri di Zero Branco sarà lieta di guidarvi in questo appassionante sport all’aria aperta!

L’antico viale d'ingresso
L’antico viale d'ingresso
Tronco d’albero secolare
Tronco d’albero secolare
Pozzo
Pozzo
Il vecchio barco
Il vecchio barco
Il cancello storico
Il cancello storico
Ruscello
Ruscello
Scultura in ferro nel laghetto
Scultura in ferro nel laghetto
Parco secolare
Parco secolare
La ghiacciaia antica
La ghiacciaia antica
Pavone piumato
Pavone piumato
Maschera battiporta
Maschera battiporta
Piante di limone
Piante di limone
Il glicine sul pino marittimo
Il glicine sul pino marittimo
Fontana di Villa Guidini
Fontana di Villa Guidini
Fiore di magnolia
Fiore di magnolia
Albero secolare difronte al laghetto
Albero secolare difronte al laghetto
Giochi d’acqua della fontana
Giochi d’acqua della fontana
Il portone centrale
Il portone centrale
La ruota del pavone
La ruota del pavone
Via G. B. Guidini, 48, 31059 Zero Branco TV